Ground Zero , "livello zero", così si indicava l’area desertica del New Mexico dove erano stati effettuati i primi test nucleari nel 1945, e successivamente le città di Hiroshima e Nagasaki, devastate dalle due bombe atomiche alla fine della seconda guerra mondiale. Poi, per estensione, Ground Zero è diventato il luogo, sulla superficie terrestre-marina, perpendicolare all'epicentro di una esplosione atomica, sia essa avvenuta in atmosfera, sottoterra o sott'acqua. In seguito il termine Ground Zero è stato utilizzato per identificare il punto focale del luogo dove è avvenuta una massiccia deflagrazione, l'epicentro di un terremoto o di un altro disastro. [1] [2]

Oggi il Ground Zero più celebre fa riferimento all’area (65.000 mq) di Manhattan (New York) in cui sorgevano le Twin Towers del World Trade Center, crollate in seguito all’attacco terroristico dell’11 settembre 2001. Due piscine, attorniate da cascate colmano gli spazi lasciati vuoti dal crollo delle Twin Towers.  All'interno del museo un'esposizione permanente raccoglie effetti personali delle vittime, testimonianze dei soccorritori e aree di meditazione. [1] [2]

 

- IL  LUOGO VIRTUALE DELLA MEMORIA
 
Il progetto Mom si ispira, nella sua sostanza alla tradizione dei “memoriali” nati a seguito di importanti eventi che in qualche modo hanno segnato la storia di una comunità. In Italia si distinguono quelli di Ustica e del Vajont.Memoriale Ustica
 
Memoriale vajontScopo di un memoriale è di conservare la memoria di un fatto, di un evento, attraverso la raccolta di testimonianze, documenti, materiali, oggetti che quell’evento ha in qualche modo creato o trasformato.
 
Il memoriale virtuale del Mom si costituisce come una piattaforma web  nella quale raccogliere tali testimonianze, dandogli forma narrativa organica e coerente. Tale raccolta avverrà con il coinvolgimento dei protagonisti e dei soggetti che in qualche modo hanno contribuito a produrre materiali e iniziative a sfondo sociale, culturale, informativo o benefico successivamente ai fatti del 14 agosto 2018 (articoli, video ,libri, concerti, etc.).

Sarà un coinvolgimento diretto, ove contributori, spontanei o invitati,  con la loro testimonianza (protagonisti, autori, editori, promotori), e indiretto attraverso la mappatura dei documenti già disponibili in rete (storie, immagini, filmati) che saranno mappati e ai quali si farà esplicito riferimento.

 
   

[1] http://www.treccani.it/enciclopedia/ground-zero/ 

[2] https://it.wikipedia.org/wiki/Ground_Zero 

 

Pin It